Donatella D'angelo Gioielli


Vai ai contenuti

Le Domande

Preziosi > Le Gemme > La scelta

DOMANDE FREQUENTI
Che cos'è un diamante?
Il diamante, il materiale più duro conosciuto in natura, è carbonio puro, cristallizzato in condizioni di pressione e temperatura molto elevate. In natura, tali condizioni esistono solo a profondità comprese tra 150 e 200 km sotto la superficie terrestre. Le eruzioni vulcaniche hanno portato in superficie rocce contenenti il diamante, chiamate "Kimberlite" e "Lamproite", dalle quali si estrae il diamante.
Dove si trovano i principali bacini diamantiferi?
Nel corso della storia, gli uomini sono sempre stati affascinati dalla bellezza e dal mistero che circondano i diamanti. Fino al XVIII secolo, l'unico bacino diamantifero della terra era la regione indiana. Nella seconda metà del XIX secolo, furono scoperti i primi diamanti in Africa e iniziò la "corsa ai diamanti". I primi estrattori di diamanti lavoravano individualmente, in modo manuale. Quando i pozzi divennero più profondi, furono costituite grosse società minerarie, che sfruttavano le miniere di diamanti utilizzando attrezzature meccaniche. Oggi, i principali paesi fornitori di diamanti sono l'Australia e il Congo per quanto riguarda i diamanti industriali e il Sudafrica, l'Australia, il Congo, la Russia, la Namibia e il Botswana per le gemme.
Come vengono estratti i diamanti?
I metodi di estrazione sono molto diversi e dipendono da come si presentano i diamanti alla superficie terrestre. I dicchi di Kimberlite interessano sia l'estrazione a cielo aperto che quella sotterranea. Una volta liberati mediante erosione dalla matrice di Kimberlite, i cristalli di diamanti vengono trasportati dalle acque dei fiumi. Si scava lungo i letti dei fiumi e si passa al setaccio il limo. Questa tecnica si chiama "estrazione alluvionale". D'altra parte, l'"estrazione marina" interessa lo sfruttamento di strati di costa sabbiosa mediante dragaggio. Trovare diamanti può quindi essere il risultato sia di grosse attività industriali che di metodi realizzati su piccola scala o persino mediante lavoro manuale. I diamanti sono rari. Normalmente, per produrre un carato di diamante occorre trattare 250 tonnellate di roccia, sabbia e ghiaia. La produzione mondiale annua ammonta a circa 100 milioni di carati, dei quali solo il 20% rappresenta gemme di qualità.
Come vengono trasformati i diamanti grezzi in pietre levigate?
Un diamante grezzo ottiene la sua forma e brillantezza finali attraverso una serie di processi produttivi: clivaggio, segaggio, sbozzatura e levigatura.
Come viene definita la qualità di un diamante?
La qualità di un diamante è determinata dalle "4 C": il Peso (Carat), il Colore (Color), la Purezza (Clarity) e il Taglio (Cut).
Che cos'è un carato?
Il peso dei diamanti si determina in carati. Un carato equivale ad 1/5 di grammo. Il nome "carato" deriva dai semi del frutto del carrubo. I semi, che venivano chiamati "carubis", pesano approssimativamente 0,2 grammi.
Perché è così importante l'abilità artigianale nella lavorazione dei diamanti?
Un diamante pulito utilizzando la lente d'ingrandimento può avere un ottimo colore bianco, ma le faccette della pietra non sono state disposte in perfetta armonia, di conseguenza la pietra non presenta alcuna lucentezza né dispersione della luce. L'etichetta "Tagliato ad Anversa" è un label di qualità che contraddistingue il miglior taglio di diamanti al mondo.
Quali sono i diamanti più famosi al mondo?
o Il Cullinan I: Un diamante a forma di goccia del peso di 530,20 carati, chiamato anche "La Stella dell'Africa". Fa parte dei gioielli della corona inglese. Può essere ammirato nella Torre di Londra.
o The Koh-I-Noor: Questa "Montagna di Luce", il più vecchio dei diamanti famosi, ha una forma ovale e pesa 108,93 carati. Scoperto in India, fa ora parte dei gioielli della corona inglese esposti alla Torre di Londra.
o La Speranza: Questo diamante blu del peso di 44,50 carati presenta una brillantezza eccezionale. Attualmente la pietra è esposta al Smithsonian Institute di Washington. Ha la fama di portare sfortuna.
Qual è l'importanza in termini economici di Anversa in quanto Centro Mondiale dei Diamanti?
Anversa, situata proprio nel cuore dell'Europa, è facilmente raggiungibile in macchina, treno o aereo. Il Centro dei Diamanti, concentrato su 2,5 km2, si trova nei pressi della Stazione Centrale. Oltre il 50% della produzione mondiale, sia di pietre grezze che levigate, diamanti di qualità industriale o gemme, passa per Anversa.
Cos'è che rende così speciale il Distretto dei Diamanti di Anversa?
Il commercio dei diamanti ad Anversa si svolge su una piccola zona; le borse e gli uffici sono tutti in successione. Quando il tempo è bello, i commercianti escono fuori dai negozi per fare una pausa o per chiacchierare. Il visitatore resterà sorpreso dalla varietà e diversità di persone, di colori e di vestiti. Gli ebrei commerciano in diamanti ad Anversa sin dal XVI secolo. Gli ebrei ortodossi si possono riconoscere con facilità dal loro abbigliamento nero, rigorosamente dello stesso taglio, dal cappello, dalla barba e dalla pettinatura. Vi sono anche altri ebrei, che solo un occhio esperto è in grado di riconoscere. L'altra comunità largamente rappresentata nel Distretto dei Diamanti di Anversa è quella indiana. Gli indiani, che in passato si erano specializzati in prodotti a buon mercato, stanno acquisendo maggiore esperienza con le pietre più grosse. Il piccolo brillante a buon mercato, taglio singolo, fa ancora la parte del leone della loro produzione. Ma accanto a queste due comunità vi sono anche persone provenienti da tutti i paesi d'Europa e da tutti i continenti che vivono nel Distretto dei Diamanti. Ad Anversa si parlano tutte le lingue e i dialetti. Questa improbabile simbiosi ha una sola cosa in comune: i diamanti. Tale mosaico di culture, stili di vita e religioni può fare assegnamento sulla nota ospitalità e tolleranza della città di Anversa.
Che cos'è l'Alto Consiglio per i Diamanti (HRD)?
The L' HRD è un organismo ufficialmente riconosciuto che si occupa di promuovere gli interessi del settore dei diamanti: industria, commercio e consumatori finali.
Qual è la differenza fra un brillante e un diamante?
Questa è di fatto una domanda difficile. Non è possibile confrontarli tali e quali. Un brillante è solamente un "taglio", il che significa che qualsiasi materiale grezzo, sia esso vetro o diamante, può essere tagliato nella forma di un brillante (57 faccette).



Torna ai contenuti | Torna al menu